Festival delle Scuole 2017

Festival delle Scuole 2017

Mercoledì 10 maggio 2017 ore 20.00

Across the Universe
Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci Casalecchio di Reno (BO)
Radio Alice
I.T.C.S G. Salvemini di Casalecchio di Reno (BO)

 

 

posto unico 6 euro

Across the Universe
Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci Casalecchio di Reno (BO)
 
con Carlotta Antonelli, Alice Ballicu, Laura Baratta, Salma Ben Amer, Alexandra Bevilacqua, Cecilia Bianconi, Joe Brahimi, Camilla Bulferi, Edoardo Bungaro, Sara Bussolari, Chiara Casanova, Matilde Cavana, Milena Cesari, Irene D’Agostino, Luca D’Amato, Carolina Di Vetta, Sara Dozza, Anita Farneti, Arianna Gioroni, Alija Karavdic, Angelica Liguori, Daniela Lombardi, Claudia Mameli, Giulia Mameli, Gaia Maniscalco, Irene Mantovani, Asia Mearini, Benedetta Mignani, Andrea Montaguti, Francesca Mora, Noemi Moretto, Margherita Morselli, Sara Patelli, Lorenzo Pedrini, Giulia Pesci, Federica Piergallini, Kristian Pilone, Alessia Puggioli, Giovanni Righetti, Bianca Roberti, Asia Sanitate, Bianca Scapoli Bernasconi, Letizia Scuderi, Julieta Sepùlveda, Anna Talacci, Cecilia Tolino, Elisa Ventura, Giacomo Ventura, Martina Venturi, Niccolò Zucchelli
regia Francesco Izzo Vegliante
 
Vivere è un’occasione stupenda e preziosa. Ci si può divertire sognando di entrare in mondi surreali e fantastici ma è importante anche saper tornare con i piedi per terra e lottare per ciò in cui si crede. Bisogna essere se stessi per potersi godere al meglio le bellezze della vita e poter essere aiutati se si è in difficoltà. Perché come ci si potrebbe lasciar confortare dalle persone care se queste non ci conoscono a fondo? E anche quando sembra ormai tutto perduto e le distanze invalicabili c’è sempre qualcosa ancora da fare! "Tutto quello che serve in fondo è l'amore e che non c'è niente che puoi dire che non possa essere detto, niente che puoi fare, che non possa essere fatto" !
"Love, love, love, love, love, love, love, love, love.
There's nothing you can do that can't be done.
Nothing you can sing that can't be sung.
Nothing you can say but you can learn how to play the game It's easy.
There's nothing you can make that can't be made. No one you can save that can't be saved.
Nothing you can do but you can learn how to be you in time - It's easy.
 
Radio Alice
I.T.C.S G. Salvemini di Casalecchio di Reno (BO)
con Sofia Bonanni, Greta Campagnoli, Martina Cherubini, Debora Dellomonaco, Riccardo Faggioli, Giorgia Frascaroli, IbtissemHakiri, Lorena Jivan, Laura Landuzzi, Denise Lazzari, Dina Mean, Ilaria Quadri, Lucia Rizzoli, Samuele Reggiani, Peter Vasilijkovic, Alessandro Venturoli
al violino Ivan di Dia
regia Massimiliano Briarava
 
Radio Alice, riduzione in forma di oratorio a più voci del racconto Le Avventure di Alice nel paese delle Meraviglie di Lewis Carroll, è un esperimento teatrale e pedagogico a squadre. Nei quattro mesi di preparazione i due gruppi di studenti coinvolti hanno lavorato, separatamente, sulle 13 scene in cui è stato ricostruito il racconto: 5 scene per ogni gruppo, una scena corale, un prologo e un epilogo. Sarà il palco il luogo dell’incontro tra i due gruppi, per sperimentare una forma corale e imprevedibile di narrazione. Il lavoro teatrale si è dunque focalizzato sul consolidamento di una specifica forma di coralità e sull’elaborazione di un mondo di meraviglie verbali, fraintendimenti, domande, provocazioni, come accade alla protagonista del racconto di Carroll. Palestra dell’imprevisto e dell’anarchia è Radio Alice che nel titolo, volendo enfatizzare la dimensione acustica dell’allestimento, rievoca anche i moti bolognesi del ’78. Gli studenti sono stati invitati a mettere in discussione le loro certezze, superare le loro paure, esporsi, senza filtri, alzare la voce, apprendere un uso produttivo della parola: pura, letteraria, sonora, musicale, immaginifica. La ricchezza di Radio Alice è perciò nella parola come invenzione di mondi. Ecco il perché della scelta di un allestimento “povero”, senza scena o costumi, quasi un radiodramma, in cui è la forza della coralità a prevalere, insieme all’invito, ora rivolto al pubblico, a chiudere gli occhi per vedere: lo spettacolo delle possibilità e degli imprevisti.

 

Teatro dell'Argine Società Cooperativa Sociale | Sede legale via dei Gelsi, 17 | 40068 San Lazzaro di Savena - BOLOGNA | P.I. 02522171202